il karate - karate brescia

Vai ai contenuti

Menu principale:

storia
Il Karate

E' un’antica espressione dell'arte di combattimento nata nell’isola di Okinawa sotto l’influenza del Wushu cinese. In particolare nell'isola di Okinawa approdano le due grandi scuole dell'arte marziale cinese quella esterna (Wai cha) che fa riferimento allo Shaolin Kempo e quella interna (Nei cha) che fa riferimento al Wutang Chuan. Ispirati da queste due scuole si diffondono nell'isola due principali stili di Karate: Shorin-ryu e Shorei-ryu, successivamente il Maestro Gichin Funakoshi fonda lo stile Shotokan con lo scopo di adottare le qualità migliori dei due stili. Lo stesso Maestro G. Funakoshi ha esportato in Giappone l'arte favorendone la nazionalizzazione. In questo modo il Karate-do ha acquisito i principi dello spirito Zen si è trasformato in filosofia di vita, in un impegno costante di ricerca del proprio equilibrio; chi pratica Karate tende a modellare il suo carattere per renderlo più forte per fare fronte a tutti gli imprevisti che la nostra vita ci offre, guadagnando consapevolezza e gusto nella vita, imparando a sorridere anche nelle avversità e a lavorare con determinazione e nel rispetto degli altri.

Secondo la filosofia Zen il Karate è uno dei tanti modi per raggiungere il Satori (illuminazione), infatti il suo ideogramma completo è composto da tre parti Kara-te (mano vuota) e do (via) che possiamo interpretare come: “Il cammino della propria conoscenza attraverso la pratica del karate”.


I seguenti 20 precetti del Maestro Ghichin Funakoshi sintetizzano la vera essenza di questa arte marziale:

  1. Il Karate comincia e finisce con il saluto.
  2. Il Karate non è un mezzo di offesa o danno (Karate Do ni-sente nashi).
  3. Il Karate è rettitudine, riconoscenza, perseguire la via della giustizia.
  4. Il Karate è prima di tutto capire se stessi e poi gli altri.
  5. Nel Karate lo spirito viene prima; la tecnica è il fine ultimo.
  6. Il Karate è lealtà e spontaneità; sii sempre pronto a liberare la tua mente.
  7. Il Karate insegna che le avversità ci colpiscono quando si rinuncia.
  8. Il Karate non si vive solo nel dojo.
  9. Il Karate è una regola per tutta la vita.
  10. Lo spirito del Karate deve ispirare tutte le nostre azioni.
  11. Il Karate va tenuto vivo col fuoco dell'anima,è come l’acqua calda, necessita di calore costante o tornerà acqua fredda.
  12. Il Karate non è vincere, ma è l'idea di non perdere.
  13. La vittoria giace nella tua abilità di saper distinguere i punti vulnerabili da quelli invulnerabili.
  14. Concentrazione e rilassamento devono trovare posto al momento giusto; muoviti e asseconda il tuo avversario.
  15. Mani e piedi come spade.
  16. Pensare che tutto il mondo può esserti avversario.
  17. La guardia ai principianti, la posizione naturale agli esperti.
  18. Il kata è perfezione dello stile, la sua applicazione è altra cosa.
  19. Come l'arco, il praticante deve usare contrazione, espansione, velocità ed analogamente in armonia, rilassamento, concentrazione, lentezza.
  20. Fai sempre tendere lo spirito al livello più alto.
 
Copyright 2016. Webmaster Andrea Zani
Torna ai contenuti | Torna al menu